Regione italiana darà 10mila Reais alle donne che rinunceranno all’aborto

Folha de São Paulo

Il presidente della regione Lombardia Roberto Formigoni, ha annunciato che l’amministrazione regionale intende offrire 5.500 dollari (circa 4.500 euro, N.d.T.) alle donne incinte che rinunciano ad abortire.

Per ricevere il denaro, che verrebbe versato in 18 mesi, le donne dovranno dimostrare di avere problemi economici.
Formigoni, che è cattolico e alleato del primo ministro italiano Silvio Berlusconi, ha detto che nessuna donna in Lombardia dovrebbe interrompere la gravidanza a causa di difficoltà economiche.

L’aborto è permesso per legge in Italia dal 1978.
I dati più recenti sugli aborti rivelano che nel 2008 in Italia ne sono stati effettuati circa 120.000.

Secondo il corrispondente della BBC a Roma Duncan Kennedy, il numero di aborti appare in diminuzione, arrivando quasi alla metà di quanto registrato nel 1982.

Un portavoce della Conferenza Episcopale Italiana ha commentato la decisione dicendo che “qualunque iniziativa volta a rispettare la vita deve essere benvenuta”.
Sempre secondo il corrispondente della BBC, i critici della misura hanno evidenziato che se tutte le donne della Lombardia con problemi finanziari decidessero di tenere i bambini, le risorse economiche del governo si esaurirebbero nel giro di tre mesi.

[Articolo originale "Região da Itália dará R$ 10 mil a mulher que desistir de aborto" di BBC BRASIL]

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • TwitThis
  • MySpace
  • Live-MSN
  • LinkedIn
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • YahooMyWeb
  • Blogosphere News
  • Digg
  • Reddit
  • Technorati
Traduzione di:
Andrea
Revisione di:
Amina Iacuzio