Via libera di Italia e Lussemburgo alla conversione del debito argentino

O Globo

Secondo una fonte ufficiale di Buenos Aires, martedí 27 aprile le autorità di controllo di di Italia e Lussemburgo hanno concesso l´autorizzazione allo scambio del debito argentino in un credito di 20 miliardi di dollari, avviando così l’operazione prevista per la prossima settimana.

Con l´approvazione di Italia e Lussemburgo “entriamo in un processo che metterà definitivamente fine alla vergogna del 2001 quando il paese dichiarò il ´default`”, ha affermato il ministro argentino dell´Economia Amado Boudou.

Il ministro ha sottolineato l’importanza del via libera dato dalle autorità italiane e ha ricordato che nel paese ci sono molti creditori del debito argentino.

“Ci aspettiamo che molti piccoli creditori italiani possano risolvere questo problema e avremo una presenza molto forte in quel paese per spiegare la convenienza della nostra proposta” ha detto Boudou.

L´Argentina ha offerto lo scambio dei titoli per un terzo del loro valore nominale, ma con un menú di nuovi titoli che danno un valore di mercato superiore al 50%.

I piccoli creditori italiani, compresi molti pensionati, rigettarono un precedente swap del debito argentino nel 2005, che ebbe una adesione del 76,15%, in seguito alla perdita di quasi 100 miliardi di dollari nel 2001.

Con il semaforo verde dato da Italia e Lussemburgo, che si aggiunge all´approvazione della SEC (il regolatore dei mercati finanziari) degli Stati Uniti, vanno ad esaurirsi le formalità dopo le quali l´Argentina potrà dare il via all´operazione.

Il ministero dell´Economia comincerà il tour per presentare l´offerta pubblica la prossima settimana in paesi come Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Italia.

Buenos Aires si aspetta un´accettazione superiore al 60% e spera nell´alta adesione per minimizzare le azioni giuridiche dei creditori che non avevano accettato lo scambio precedente.

[Articolo originale "Sinal verde de Itália e Luxemburgo para troca de dívida argentina " di France Press]

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • TwitThis
  • MySpace
  • Live-MSN
  • LinkedIn
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • YahooMyWeb
  • Blogosphere News
  • Digg
  • Reddit
  • Technorati
Traduzione di:
Andrea
Revisione di:
Federica  D’andreaAmina Iacuzio