Noemi Letizia: Silvio Berlusconi potrà anche essere “Papi”, ma non è mio padre

The Times

Sorridente, mentre esce dal suo modesto appartamento nei pressi di Napoli, Noemi Letizia, la diciottenne accusata di essere la causa principale del divorzio di Silvio Berlusconi, appare palesemente confusa. Con i genitori a fianco, ha dichiarato al Times di non essere “assolutamente” la figlia illegittima del Presidente del Consiglio italiano, che lei chiama affettuosamente “Papi”.

Nella sua prima intervista congiunta da quando è scoppiato lo scandalo, la famiglia ha negato ieri di avere alcun rapporto inappropriato con Berlusconi, ma si è rifiutata di chiarire come e quando abbia cominciato a considerarlo un amico intimo.

Dal momento in cui Veronica Lario, moglie di Berlusconi, ha annunciato il loro divorzio con le parole “Non posso restare con un uomo che trascorre il suo tempo con le minorenni”, Noemi è al centro di uno scandalo che ha scosso l’Italia.

Tutto è cominciato con articoli riguardanti la partecipazione di Berlusconi, lo scorso weekend, alla festa per il diciottesimo compleanno della ragazzina, alla quale ha regalato una collana d’oro e diamanti. Questa visita ha fatto infuriare sua moglie, che ha citato l’occhio lungo di suo marito per le donne più giovani come motivo per il divorzio. Sono seguite critiche da tutti i fronti, incluse quello del Vaticano, che ha esortato il Presidente del Consiglio ad agire con la sobrietà che si addice ad un leader mondiale.

Noemi e suoi genitori hanno tentato di far cessare le speculazioni. Parlando con il Times nel loro appartamento di Portici, a sud di Napoli, la famiglia ha respinto le illazioni secondo cui la ragazza sarebbe la figlia illegittima del Premier. “No, assolutamente no. Questo è mio padre” ha detto, indicando l’uomo elegantemente vestito accanto a lei. Infatti, l’attenzione si sta ora spostando dall’attraente aspirante starlet al padre cinquantenne, Benedetto Letizia.

Le circostanze misteriose dell’amicizia del signor Letizia con Berlusconi e del lungo ed irreperibile passato nella politica locale dove nessuno sembra ricordare la sua presenza, hanno portato la stampa italiana a bollare questo – fino a poco tempo fa – sconosciuto impiegato comunale come “Signor Nessuno” [in italiano nel testo, N.d.T.]. Berlusconi ha dichiarato di essersi presentato alla festa di Noemi per parlare con suo padre a proposito della sua idea di proporre un consigliere regionale, Fulvio Martusciello, alle elezioni europee di giugno. Ma Martusciello ha affermato di conoscere appena Letizia, avendolo incontrato brevemente durante un giro di comizi elettorali nove anni fa, prima di “perderne le tracce”.

In aggiunta, Berlusconi aveva sostenuto, inizialmente, di aver incontrato Letizia quando questi lavorava come autista per Bettino Craxi, ex Primo Ministro. Non la pensa così il figlio di Craxi. Quindi, come può un uomo del genere conoscere Berlusconi? “Rigiriamo la domanda” ha proposto il signor Letizia al Times. “Come può essere possibile che Berlusconi conosca un uomo come me? Perchè non mi chiedete questo?” Rispondendo alla domanda dovutamente corretta: “Abbiamo un buon rapporto, sincero”, ha dichiarato premendosi una mano sul petto, come a dimostrare la sua intimità con l’uomo più ricco del Paese.

L’appartamento della famiglia mostra poche tracce di dare ospitalità ad amici del Premier. Alimentari, officine meccaniche e parrucchieri si allineano nell’affollata strada di sotto, con un chiassoso sottofondo di Vespe, camion e clacson di auto impazienti. Villa Santa Chiara, il luogo in cui Berlusconi è stato ospite a sopresa alla festa di compleanno, è un guazzabuglio kitsch di fontane e luci al neon nei pressi della tangenziale.

Il signor Letizia ha insistito che la loro conoscenza è semplicemetne prova del gusto per le cose comuni del Premier. “Il nostro Presidente è un uomo della gente” ha detto al Times. “Che cos’è un leader se non prende un caffè con l’uomo qualunque, se non parla con il macellaio o il negoziante? Berlusconi è vicino al pubblico. Altrimenti da dove verrebbero i voti?”

Quindi ogni elettore di Forza Italia ha il privilegio di avere il Presidente del Consiglio alla festa di compleanno della propria figlia?

Letizia ha sorriso e ribattuto: “ E’ un buon rapporto, no? Lo porterò sempre nel mio cuore. Non capisco quale sia il problema. Nel vostro paese, un Presidente non interagisce con la sua gente?”

Letizia chiaramente non fa parte della squadra al soldo del Premier. Nel 2005 ha dichiarato un modesto reddito di 12 376 euro ricavato dall’edicola e dalla profumeria gestiti dalla moglie.

I vicini della famiglia sono confusi. “Sono suo amico da molti anni” ha detto Giorgi Boccia, proprietario di una pizzeria locale, “ma prima della settimana scorsa, non ero al corrente di nessun collegamento con Berlusconi. “Quando mi ha detto, il giorno dopo, che Berlusconi era stato alla festa, ho chiesto: di cosa stai parlando? Non potevo crederci. Poi mi ha mostrato le foto apparse su tutti i giornali, ed era proprio così. Davvero un enigma.”

Giuseppe Fornino, manager di VillageGlobale, l’ex agenzia di modelle situata nella via in cui risiede Noemi e in cui si suppone abbia posato per il suo primo servizio fotografico, ha dichiarato di sentirsi sconcertato. “E’ una bella ragazza, ma come tante. E quante belle ragazze riescono ad ottenere questo tipo di accesso a Berlusconi? Non si suona semplicemente al citofono di Berlusconi e lui ti risponde. Non funziona esattamente così.”

[Articolo originale "Noemi Letizia: Silvio Berlusconi may be ‘Papi’ but he is not my daddy" di Lucy Bannerman]

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • TwitThis
  • MySpace
  • Live-MSN
  • LinkedIn
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • YahooMyWeb
  • Blogosphere News
  • Digg
  • Reddit
  • Technorati
Traduzione di:
Vera
Revisione di: