L’ex  giocatore del Napoli si è visto notificare un’ingiunzione di pagamento di 39 milioni di euro.

Il gesto dell’ombrello di Maradona al fisco italiano

Les Échos

L’ex  giocatore del Napoli si è visto notificare un’ingiunzione di pagamento di 39 milioni di euro.

Non è  proprio come “l’affaire Leonarda” [la ragazzina Rom espulsa dalla Francia con la famiglia mentre era in gita scolastica, N.d.T.] ma quasi. Intervistato domenica sera su RaiTre riguardo le sue grane col fisco italiano, El pibe de oro, Diego Maradona, cinquantadue anni, ha sventolato il braccio: “il gesto dell’ombrello”, come si dice carinamente nella Penisola. Grave errore. “Un gesto meschino” ha criticato il vice-ministro dell’Economia, Stefano Fassina, mentre il capo del Governo, Enrico Letta, ha condannato con forza il comportamento dell’ex-campione del mondo.

E’ vero che la provocazione del giocatore argentino, ancora molto osannato a Napoli, non potevare cascare peggio di così, in un momento in cui una famiglia su cinque fa fatica a pagare le proprie le tasse a causa della prolungata recessione. “Una cosa che dobbiamo fare è far pagare le tasse a chi non le paga, sbeffeggiando loro con il gesto dell’ombrello come ha fatto Maradona” si è indignato Enrico Letta.
Di passaggio in Italia per la promozione di una serie di DVD sulla sua carriera, il giocatore argentino il giorno precedente si era visto recapitare un’ingiunzione dal fisco italiano per un arretrato di 39 milioni di euro di tasse non pagate, risalenti agli anni in cui giocava al Napoli tra il 1984 e il 1991. “Non sono un evasore fiscale” si è difeso lui, ricordando che la Guardia di Finanza gli aveva già sequestrato due Rolex ed un orecchino di diamanti nel 1986 e che non firmava lui i contratti.

Vicenda delicata
“Non voleva essere un gesto offensivo, ma solo satirico” ha vanamente cercato di spiegare l’avvocato  del Pibe de oro. Ma per  il capogruppo alla Camera del Popolo delle Libertà [Renato Brunetta, N.d.T.] l’episodio “indecente” solleva gravi dubbi sul giornalista della Rai che ha lasciato che il suo pubblico applaudisse a questo  “volgare insulto”. Quanto a Equitalia, l’organo italiano incaricato della riscossione delle tasse, condanna la Rai per aver permesso a Maradona di  “fare il gesto dell’ombrello su un canale pubblico finanziato da tutti i contribuenti che pagano il canone”.
La vicenda diventa decisamente delicata, in quanto si tratta di istigazione all’evasione fiscale. Secondo gli ultimi rapporti CENSIS, dopo otto trimestri di recessione, una famiglia italiana su quattro ha ormai difficoltà a assolvere i propri debiti fiscali e più della metà fa fatica a risparmiare. Intato, dopo aver dribblato il fisco italiano, il “Pibe de oro” è già volato impunito verso Dubai .

[Articolo originale "Le bras d'honneur de Maradona au fisc italien" di Pierre de Gasquet]

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • TwitThis
  • MySpace
  • Live-MSN
  • LinkedIn
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • YahooMyWeb
  • Blogosphere News
  • Digg
  • Reddit
  • Technorati
Traduzione di:
Silvia OlivieriItalia Silvia Olivieri
Laureata in Lingue e Letterature straniere a Milano, ho vissuto e studiato in Inghilterra,Belgio e Peru'. Traduco da ogni parte del mondo e adoro il Bel Paese visto dall'occhio positivo della stampa estera. Traduco dal francese e dall'inglese. Stampa estera preferita: Belgio francia inghilterra stati uniti.
Revisione di:
Claudia Marruccelli