Che un dirigente politico proferisca parole come quelle di Calderoli non è solo infantilismo politico e sintomo di una strategia demagogica e populista. E’ qualcosa di inaccettable che deve avere conseguenze. In Italia, come in qualunque altro Paese.

A sproposito

Diario de Noticias

Parole inaccettabili

E’ la terza volta che membri della Lega Nord insultano in modo inqualificabile la ministra italiana Cecile Kyenge. Nel caso più recente  gli insulti sono arrivati da un importante dirigente del partito e vice presidente del Senato, Roberto Calderoli. Il che conferisce ancor più gravità alle dichiarazioni di chiaro stampo razzista. Come l’interessata ha dichiarato in precedenza, accettando le scuse di Calderoli, questi deve “riflettere profondamente” sull’accaduto e capire che dichiarazioni sugli avversari politici sono soggette a limiti e hanno conseguenze.

Il carattere dell’attività politica, il fatto che i suoi protagonisti rappresentino i cittadini e abbiano, quando in loro potere, la capacità di tracciare orientamenti e portare avanti un programma di azione che influenza e definisce una società, li obbliga a particolari responsabilità. Ed è incompatibile con gli insulti gratuiti e le dichiarazioni di estremo cattivo gusto.

L’Italia ha, effettivamente, un problema di immigrazione, essendo una delle principali mete dei migranti clandestini che arrivano dall’Africa e anche dall’Asia. Non sempre ha affrontato il fenomeno nel modo migliore e permane, come in altre società europee, un’atmosfera di evidente razzismo. Questa è una realtà che va combattuta con gli strumenti appropriati. Che un dirigente politico proferisca parole come quelle di Calderoli non è solo infantilismo politico e sintomo di una strategia demagogica e populista. E’ qualcosa di inaccettable che deve avere conseguenze. In Italia, come in qualunque altro Paese.

[Articolo originale "Fora de tempo"]

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • TwitThis
  • MySpace
  • Live-MSN
  • LinkedIn
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • YahooMyWeb
  • Blogosphere News
  • Digg
  • Reddit
  • Technorati
Traduzione di:
Alessandra CerioliItalia Alessandra Cerioli
Collaboro con Italia dall'Estero perché condivido il progetto di un'informazione libera e completa, traduco dal portoghese. Mi occupo della stampa brasiliana, portoghese, angolana e mozambicana. http://www.proz.com/profile/2086984
Revisione di:
Amina IacuzioMarco Pinzuti