L’ex Premier sostiene che la stampa abbia preso sul serio ciò che aveva detto “con un sorriso e con ironia”.

Silvio Berlusconi afferma che l’idea secondo cui l’Italia dovrebbe scaricare l’euro era solo uno scherzo

The Guardian

Silvio Berlusconi sabato ha dichiarato che stava solo scherzando quando ha suggerito che l’Italia avrebbe dovuto scaricare l’euro a meno che la Banca Centrale Europea non avesse acconsentito ad immettere più denaro nell’economia.

“Dobbiamo andare dall’Europa e chiedere energicamente che la BCE cominci a stampare denaro. Se non lo fa, dovremmo avere la forza di dire ‘ciao, ciao’ e lasciare l’euro,” ha detto venerdì l’ex Premier italiano, in un messaggio sulla sua pagina Facebook.

Meno di 24 ore dopo, l’ex leader ha ribaltato la sua posizione, la quale stonava con quella del Premier Mario Monti e minacciava di mettere a repentaglio il governo quasi un anno prima delle elezioni nazionali.

“Che uno scherzo … possa essere scambiato per una proposta è certamente un errore grave per chiunque sostenga di fornire notizie politiche,” ha scritto Berlusconi sabato sul suo profilo Facebook. Ha affermato che la stampa aveva preso sul serio ciò che aveva detto “con un sorriso e con ironia”.

Il partito di Berlusconi, il Popolo Delle Libertà, è uno dei due principali gruppi a sostegno del governo tecnico di Monti, portato al potere a novembre, per evitare all’Italia l’inadempienza nei confronti del proprio debito pubblico e la distruzione della moneta unica.

I media italiani hanno sottolineato, sabato, che sarebbe impossibile per il PDL continuare a sostenere Monti facendo campagna contro l’euro.

Il 75enne Berlusconi, avendo abbandonato la leadership del partito a causa di un processo ancora in corso per aver pagato una prostituta minorenne in cambio di rapporti sessuali, sembra aspirare ad un ritorno con l’avvicinarsi delle elezioni del prossimo anno.

Il PDL, cui si rimprovera di aver fallito la riforma dell’economia, ha preso una bastonata nel corso delle elezioni comunali dello scorso mese, quando gli italiani hanno abbracciato il Movimento Cinque Stelle, un blocco di protesta contro l’euro guidato dal comico Beppe Grillo.
Berlusconi ha una lunga serie di precedenti alle spalle in cui aveva lanciato provocazioni per poi fare marcia indietro. Meno di un mese dopo il collasso della Lehman Brothers Holdings, nel settembre 2008, l’allora capo del governo disse che i leader del mondo stavano prendendo in considerazione l’idea di chiudere i mercati internazionali, in modo da “riscrivere le regole della finanza internazionale”.

Nel giro di un’ora, smentì i commenti, che intanto avevano fatto crollare il Dow Jones Industrial Average di oltre l’8%, affermando che nessun leader stava pensando di chiudere i mercati e che si trattava di voci da lui “sentite alla radio”.

[Articolo originale "Silvio Berlusconi says idea Italy should dump euro was 'a joke'" di Guardian]

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • email
  • Facebook
  • TwitThis
  • MySpace
  • Live-MSN
  • LinkedIn
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • YahooMyWeb
  • Blogosphere News
  • Digg
  • Reddit
  • Technorati
Traduzione di:
Noemi AlemanniItalia Noemi Alemanni
24 anni e tanta voglia di fare. Sono laureata in lingue straniere e ho una passione smisurata per la letteratura ed il giornalismo. Spero di riuscire a coniugare le due cose come traduttrice. Nel frattempo, continuo a studiare: con le lingue non si finisce mai!
Revisione di:
Loredana Spadola